Cerca
Close this search box.

Disastro Inter (in Europa) ma non tutto è perduto

lautaro martinez inter

fonte foto: Twitter @Inter

Nessuno avrebbe pensato all’Inter fuori dalle coppe europee già a dicembre dopo la finale di Europa League raggiunta nella scorsa stagione. Il pallone che avrebbe permesso di passare il turno si è rivelato un sogno infranto: prima sulla traversa e poi, nei minuti finali, sulla testa di Romelu Lukaku.

Siete amanti del Fantacalcio? Scarica FANTAMANIACI (aggiornamenti sulle probabili formazioni, infortunati, schede tecniche allenatori e giocatori, voti e tanto altro, per veri maniaci del fantacalcio) presente sia su Play Store che su Apple Store!

Il tifo nerazzurro, dopo l’eliminazione, si è rivoltato contro l’allenatore, accusandolo anche di scelte sbagliate, soprattutto per la situazione venutasi a creare con il centrocampista danese Eriksen. È giusto prendersela con Conte dopo gli ottimi risultati dell’anno scorso? Soprattutto, dove potrebbe giocare Eriksen in uno schema come quello dell’inter, che non prevede un centrocampista offensivo?

Inoltre, la classifica di Seria A parla di un secondo posto a meno 5 dai cugini e rivali del Milan. Di certo con questa squadra e questo allenatore, che in carriera ha vinto tanto, non tutto è perduto; l’Inter può vincere sia il campionato che la Coppa Italia con o senza Eriksen, che ora è al centro di voci di mercato che lo vorrebbero lontano da Milano già da gennaio.

Giorgio Dominici

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere