Cerca
Close this search box.

Rugby Test Match, Italia battuta dall’Australia 26-7. Sabato arrivano gli All Blacks

RISULTATI RUGBY TEST MATCH ITALIA-AUSTRALIA – Dopo la vittoria sulla Georgia nel primo dei tre test match di novembre, il secondo non è favorevole agli azzurri, che allo Stadio Euganeo di Padova vengono battuti per 26 a 7 dall’Australia. Il primo tempo viene chiuso con il parziale di 14 a 0 in favore dei Wallabies, mentre nella ripresa l’Italia ha trovato la meta di Bellini e la conseguente trasformazione di Allan. Il prossimo appuntamento è sabato 24 novembre allo Stadio Olimpico contro i Campioni del Mondo degli All Blacks (Nuova Zelanda).

Tabellino Italia Australia Rugby

Marcatori: PT 29’ m. Kerevi, tr. To’omua (0-7); 35’ m. Kerevi, tr. To’omua (0-14). ST 43’ m. Tupou, tr. To’omua (0-21); 45’ m. Bellini, tr. Allan (7-21); 78’ m. Genia, nt (7-26).

Italia:Jayden Hayward; Tommaso Benvenuti, Michele Campagnaro,Tommaso Castello, Mattia Bellini (71’ Morisi); Tommaso Allan (64’ Canna), Tito Tebaldi (58’ Palazzani); Abraham Jurgens Steyn, Jake Polledri, Sebastian Negri (59’ Meyer);Dean Budd, Alessandro Zanni (50′ Fuser); Simone Ferrari (50’ Pasquali), Leonardo Ghiraldini (C – 61’ Bigi), Andrea Lovotti (61’ Traoré).
CT: Conor O’Shea

Australia: Israel Folau; Adam Ashley-Cooper, Samu Kerevi, Bernard Foley (52’ Beale), Marika Koroibete (64’ Ainsley – 69’ Haylett-Petty));Matt To’omua, Jake Gordon (64’ Genia); David Pocock (50’ Dempsey), Michael Hooper (c), Jack Dempsey (6’ – 16’ pt. Samu); Adam Coleman (50’ Simmons), Izack Rodda; Taniela Tupou (46’ Kepu), Folau Fainga’a (46’ Polota-Nau), Scott Sio (77’ Ainsley).
CT: Michael Cheika

Calciatori: Allan 1/1; To’omua 3/5.

Cartellini: 59’ giallo a Sio (AUS).

Man of the Match: Samu Kerevi (AUS)

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere