Cerca
Close this search box.

Playoff NBA, fuori Milwaukee e Phoenix | Sogno Dallas

Giannīs Antetokounmpo
Giannīs Antetokounmpo | fonte foto: Twitter @StorieASpicchi

AVANTI BOSTON E DALLAS

Eccellenti esclusioni nei playoff NBA questa notte. La serata delle sorprese è iniziata alle 21:30 (ora italiana) con i campioni in carica, i Bucks, che sono stati eliminati dai Celtics guidati da Ime Udoka. Una partita dominata da Boston che, soprattutto nel secondo tempo, ha preso il largo concludendo a +11 da Milwaukee. Il solito Antetokounmpo  non è bastato agli uomini di Mike Budenholzer che, forse già soddisfatti dalla vittoria dello scorso anno, sono sembrati deboli nei momenti decisivi della partita e della serie. Il campione greco nella partita di stanotte è risultato il primo giocatore nella storia NBA ad aver siglato 200 punti, 100 rimbalzi e 50 assist.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI Instagram e Telegram | ISCRIVITI al nostro canale TWITCH

CHRIS PAUL

Come se non bastasse, solamente poche ore dopo, l’altra finalista dello scorso anno è stata eliminata da Dallas. I Phoenix, dopo aver sfiorato lo scorso anno l’impresa, non si sono ripetuti e in casa loro hanno ceduto il passo davanti ad uno stellare Doncic che con 35 punti ha guidato la sua squadra in una vera e propria impresa. Le prime parole dopo la cocente sconfitta dei Suns sono state affidate al leader e veterano del gruppo, Chris Paul, il quale ha ribadito in conferenza stampa la volontà di restare e continuare a giocare per i Suns. “Torneremo di nuovo qui il prossimo anno, non mi ritiro!” ha dichiarato con un pizzico di delusione per la sconfitta nella sfida decisiva della serie.

LE FINALI

Tabellone delle finali che quindi si è completato dopo il passaggio del turno di Boston e di Dallas. Il 18 Maggio, all’FTX Arena, andrà in scena la partita tra i Miami Heat e i Boston Celtics con gli Heat che sperano di migliorarsi rispetto all’anno 2020 in cui persero in finale contro i Los Angeles Lakers. E’ probabilmente la squadra che meriterebbe maggiormente le finals data la continuità dimostrata nell’arco degli ultimi tre anni ma non è scontato il passaggio del turno in quanto i Celtics hanno dimostrato di essere in grande forma e di poter contare su un gruppo molto unito. Dall’altra parte del tabellone, invece, Stephen Curry e Luka Doncic promettono grande spettacolo. Una sfida tra due franchigie, Dallas e Golden State, che sognano un titolo che nessuno avrebbe mai pronosticato ad inizio stagione a loro favore. Giovedì alle ore 3:00 (ora italiana) andrà in scena il primo dei confronti.


Lo spettacolo è appena iniziato. L’unica certezza è che quest’anno a fare la differenza non saranno i singoli campioni ma l’intero gruppo squadra.

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere