Cerca
Close this search box.

Qatar 2022: Qualificazioni zona Uefa – programma terzo turno

Luxemburg

Fonte foto: Twitter @flf_lu

QUALIFICAZIONI QATAR 2022 – Oggi inizia il terzo turno delle qualificazioni al Mondiale 2022 per la zona Europea. Tutti a caccia dei 13 posti mondiali. Andiamo ad analizzare le partite più interessanti di questa giornata.

Lussemburgo vs Portogallo (martedì 30/03 ore 20.45)

A leggere solamente i nomi sembra una partita senza storia, ma i nomi non tengono conto di ciò che è successo in settimana. Il piccolo Lussemburgo coglie un’inaspettata vittoria in Irlanda, tornando a vincere in trasferta in una partita di qualificazione dopo 13 anni (in quell’occasione vinse addirittura in Svizzera). Mattatore della serata Gerson Rodrigues, centrocampista della Dinamo Kiev. Nello stesso giorno a Belgrado, il Portogallo impattava 2-2 con la Serbia. Stasera tra le mura amiche i piccoli dilettanti del granducato cercano un’altra impresa. La nazionale lusitana si aggrappa a Cristiano Ronaldo (che purtroppo però non sembra in splendida forma) per vincere e non perdere contatto con la Serbia.

Belgio vs Bielorussia (martedì 30/03 ore 20.45)

Nella piccola cittadina di Lovanio i diavoli rossi del Belgio devono assolutamente vincere. Se alla vigilia i principali bookmakers si aspettavano una loro qualificazione a punteggio pieno, sono stati presto smentiti. La nazionale di Lukaku non è andata oltre l’1-1 a Praga tre giorni fa, faticando contro una Repubblica Ceca in forma. Ora bisogna fare lo scatto: vincere contro la Bielorussia e sperare che il Galles fermi i Cechi. La Bielorussia, però, non va sottovalutata. La nazionale di mister Markhel viene da una bella vittoria per 4-2 sull’Estonia, propiziata dalla doppietta del classe ’98 Vitali Lisakovich, attaccante dello Spartak Mosca.

Irlanda del Nord vs Bulgaria (mercoledì 31/03 ore 20.45)

A Belfast si incrociano le due nazionali sconfitte dall’Italia nei primi due turni di qualificazioni a Qatar 2022. Sono due squadre simili sotto vari punti di vista: attendiste, forti fisicamente e in cerca di riscatto. Entrambe mancano a un mondiale da tantissimo tempo, la Bulgaria dal 1998 e l’Irlanda del Nord addirittura dal 1986. Da sottolineare però che i britannici: hanno partecipato all’Europeo di Francia nel 2016 e hanno sfiorato anche la partecipazione a Russia 2018, perdendo solamente lo spareggio con la Svizzera. Questi due risultati sono simboli di un calcio decisamente in crescita rispetto a quello bulgaro che vive uno dei suoi momenti più bui. Inoltre, la Bulgaria vanta il non invidiabile primato di nazionale con l’età media più alta di queste qualificazioni. La sfida che probabilmente non riserverà calcio spettacolo, sarà sicuramente utile a decifrare la reale terza forza del girone C dietro Italia e Svizzera.

Inghilterra vs Polonia (mercoledì 31/03 ore 20.45)

Questa è probabilmente la sfida più interessante di tutta la due giorni. A Wembley si affrontano le due nazionali più forti del girone I. Questa partita può dimostrare la supremazia inglese oppure far ri-equilibrare le sorti del raggruppamento. La nazionale dei tre Leoni arriva alla gara a punteggio pieno, grazie alle vittorie con San Marino e Albania. Se la prima di queste due è stata chiaramente una passeggiata, nella seconda la squadra non ha dominato come avrebbe dovuto, rivelandosi a tratti impacciata e poco corale. Invece, le aquile biancorosse hanno dato un gran prova di forza, riuscendo a rimontare per ben tre volte la prima partita contro l’Ungheria, costringendo i magiari al 3-3. Nella seconda sfida hanno regolato facilmente Andorra 3-0. Le due squadre si assomigliano nella mancanza di fluidità nella manovra offensiva e nella costruzione dell’azione. Se l’Inghilterra deve recuperarla e mostrare nuovamente il gioco visto a Russia 2018, la Polonia deve costruirla visto il C.T. Paulo Sosa è solamente alla terza partita alla guida dei polacchi. A complicare le cose per i polacchi però c’è l’infortunio patito da Robert Lewandowski che non sarà della partita (oltre alla positività al Covid-19 del centrocampista Grzegorz Krychowiak). L’Ungheria, impegnata con Andorra, è alla finestra, pronta a sfruttare i passi falsi dell’una o dell’altra squadra.

In questo terzo turno ci saranno altre 21 partite, tra cui Lituania vs Italia, di cui parleremo in un articolo specifico domani. Qatar 2022 è, giorno dopo giorno, più vicino.

Buon calcio a tutti!

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere