Cerca
Close this search box.

Futuro Del Potro sempre più in bilico: morale al minimo

infortunio del potro

fonte foto: Twitter @tenniscircus

NOTIZIE TENNIS JUAN MARTIN DEL POTRO – Mi trovo ancora qui a scrivere, non c’è imparzialità che tenga per il gigante di Tandil. Questa volta il futuro tennistico di Juan Martin Del Potro è appeso ad un filo sottilissimo, dove le speranze, così come il morale, sono al minimo.

Siete amanti del Fantacalcio? Scarica FANTAMANIACI (aggiornamenti sulle probabili formazioni, infortunati, schede tecniche allenatori e giocatori, voti e tanto altro, per veri maniaci del fantacalcio) presente sia su Play Store che su Apple Store!

La carriera di Juan Martin Del Potro è finita? La domanda purtroppo si pone sempre di più. La scorsa settimana a Porto Alegre, in Brasile, il 32enne argentino ha subito un quarto intervento al ginocchio destro nell’arco di un anno e mezzo. Un trattamento a base di cellule staminali per alleviare il dolore che non riesce più a sopportare. Dolore che purtroppo si ripercuote sul giocatore anche facendo dei semplici scalini.

Come riportato dal giornalista Sebastian Torok, sul suo articolo de ‘La Nacion’, sebbene Delpo, per la maggior parte, si sia isolato non parlando quasi mai pubblicamente, oggi, raccontano le persone intorno a lui, è più introverso e diffidente che mai. È esausto: non è più disposto a sottoporsi a trattamenti e lunghi periodi di riabilitazione, anche se meno invasivi, e quindi, dopo un inopportuno ritorno nei primi mesi del 2019 (il suo ginocchio era ancora fragile) e avendo divergenze con Jorge Batista (un famoso medico del Boca Juniors) ha subito tre operazioni.

Dopo innumerevoli infortuni e interventi al polso che lo hanno messo fuori classifica qualche anno fa, Del Potro è da due anni alle prese con l’infortunio al ginocchio destro (prima a Shanghai nell’ottobre 2018 e poi la ricaduta al Queen’s nel giugno del 2019). Non sono per il momento servite le operazioni a Barcellona prima, Miami e Berna poi.

Adesso la situazione è al limite, così come il livello di sopportazione di tutto questo. Sarà lo stesso palito a comunicare come, se e quando proseguirà il suo percorso professionistico. Una cosa te la vogliamo dire, tutti siamo vicini a te, ti hanno amato tutti e sempre lo faranno, anche se adesso è tempo delle scelte difficili, tutto ciò che hai regalato a questo sport, le emozioni vissue, nessuno le dimenticherà. Vamos Delpo!

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere