Cerca
Close this search box.

Udinese, per la panchina c’è Davide Nicola

PANCHINA UDINESE – Dopo la sconfitta incassata ieri pomeriggio a Empoli, sembra ormai giunta al termine l’esperienza di Julio Velázquez sulla panchina dell’Udinese. Il ko in Toscana non è andato per nulla giù alla dirigenza bianconera e i friulani sono pronti a far saltare la panchina dell’allenatore spagnolo, arrivato in Italia soltanto quest’estate dopo aver rescisso consensualmente il contratto che lo legava all’Alcorcón.

Pesa il terzultimo posto in classifica

La sconfitta di ieri pomeriggio ha fatto precipitare l’Udinese al terzultimo posto in classifica, a quota 9 punti, agganciato proprio dall’Empoli di Iachini che ieri pomeriggio ha iniziato la sua nuova avventura sulla panchina toscana con una vittoria pesantissima in chiave salvezza. Proprio la delicata situazione in classifica ha fatto riflettere la dirigenza friulana sulle prestazioni e i risultati poco convincenti ottenuti nell’ultimo periodo da Velàzquez. Da qui la decisione di guardarsi intorno e trovare un sostituto.

Nicola in pole per la panchina. L’alternativa è Carrera

Al posto di Velàzquez l’Udinese dovrebbe ingaggiare Davide Nicola. L’allenatore del “miracolo” Crotone è il profilo ritenuto maggiormente in linea con la filosofia dei bianconeri. Inoltre, l’ingaggio del tecnico è alla portata della società del presidente Soldati. Dopo essersi dimesso lo scorso dicembre dal Crotone, Nicola ha finora rifiutato tutte le offerte che gli sono arrivate dalla Serie B proprio perché attende una chiamata dalla Serie A. L’alternativa è Massimo Carrera, ma l’ormai ex allenatore dello Spartak Mosca, prima di potersi accordare con i bianconeri, dovrebbe prima risolvere il contratto che ancora lo lega al club russo. Nelle prossime ore l’annuncio ufficiale: Nicola è pronto a ripartire da Udine.

 

Fonte foto: Zimbio.com

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere