Cerca
Close this search box.

Vettel: “Il 2018 è stato uno degli anni più difficili della mia carriera”

vettel ferrari

“Il 2018 è stato l’anno più difficile della mia carriera per molti aspetti”. Così Sebastian Vettel ha commentato al magazine Autosport la sua stagione, dopo aver matematicamente detto addio alla possibilità di vincere il titolo.

I momenti chiave

Se si pensa ai momenti chiave nella stagione di Sebastian Vettel, i primi due che saltano alla mente di praticamente tutti gli addetti ai lavori sono l’uscita di pista a Hockenheim e il testacoda nel primo giro a Monza. Due episodi che non solo sono costati un cospicuo numero di punti al tedesco, ma che hanno anche permesso a Lewis Hamilton di vincere due gran premi, che dopo le qualifiche sembravano essere fuori dalla sua portata. Due ribaltamenti di scenario che hanno avuto inevitabilmente un notevole peso anche sulla psiche dei due rivali per il titolo 2018.

La stagione

Riavvolgendo il nastro della stagione dopo il Gran Premio del Messico, che ha consegnato matematicamente il quinto titolo al pilota della Mercedes, Vettel individua però un altro momento chiave nella sua annata: “Nessuno di quei due, a dire il vero. Per me è stato di più Singapore. Da Singapore in poi non abbiamo avuto il passo per stare con la Mercedes per un paio di gare e poi ovviamente sono accadute altre cose che non hanno aiutato: non abbiamo potuto segnare dei punti a causa degli errori che abbiamo fatto, degli errori che ho fatto. Questo non ha aiutato“.

Singapore, una gara che la Ferrari attendeva con grandi speranze, finì esattamente nel modo opposto ai sogni del team di Maranello: a conquistare pole position e vittoria fu Hamilton, mentre la Red Bull da possibile alleata divenne una rivale in più, togliendo con Max Verstappen ulteriori punti a Vettel.

Il pilota tedesco conclude facendo un’analisi sulla stagione che si sta per concludere: «È stato di sicuro un anno diverso dagli altri, ormai non abbiamo più chance per il mondiale piloti, ma non possiamo dimenticare che siamo ancora in lotta per quello costruttori e abbiamo una macchina che va veloce e può vincere le gare. Se per me è stato un anno difficile, per il team è stata in definitiva una buona stagione».

fonte foto: twitter vettel

Condividi

Altri articoli