Cerca
Close this search box.

Real Madrid, sarà Solari il nuovo allenatore dei Blancos?

Solari Real Madrid

Dopo il 5 a 1 incassato ieri nel Clàsico contro il Barcellona al Camp Nou, il Real Madrid ha ormai deciso di esonerare Julen Lopetegui.

La classifica piange

Nelle ultime cinque partite di campionato il Real Madrid ha conquistato un solo punto in classifica, frutto del pareggio casalingo ottenuto nel derby contro l’Atletico Madrid di Simeone. Sono arrivate ben quattro sconfitte contro: Siviglia, Alavès, Levante e Barcellona. I Blancos si trovano al nono posto in classifica, mentre in Champions League la sofferta vittoria ottenuta contro il Viktoria Plzen fa si che gli spagnoli possono ancora qualificarsi come primi nel girone.

Solari in pole

In caso di esonero di Lopetegui, Santiago Solari è il candidato principale per guidare il Real. Negli ultimi giorni è circolato con insistenza il nome di Antonio Conte ma la società madrilena sembra orientata ad affidarsi ad un allenatore che già conosce molto bene il club. Solari attualmente allena il Real Castilla, la seconda squadra del Real Madrid e nel corso della sua carriera da calciatore ha giocato anche in Italia con l’Inter.

Operazione low cost

Promuovere Solari alla guida della prima squadra sarebbe per il Real Madrid un’operazione economicamente vantaggiosa. L’ingaggio di Conte e del suo staff è sicuramente alto, mentre Solari è già un dipendente del club. Un’operazione simile, in passato, consentì al Real di portare Zidane alla guida della prima squadra. Come poi andarono le cose, è storia risaputa. Proprio questo felice precedente, dunque, potrebbe spingere la società spagnola a optare nuovamente per una soluzione interna.

 

fonte foto: as.com   

 

Condividi

Altri articoli

Il valore di Andy

Andreas Brehme se ne è andato. Il campione tedesco è scomparso nei giorni scorsi all’età di 63 anni a causa di un malore cardiaco. Figura

Gigi Riva, l’eroe dei nostri padri

Chi oggi ha meno di sessant’anni non ha vissuto direttamente Gigi Riva. Averlo scoperto in seguito, grazie ai filmati di repertorio, non rende l’idea. Essere